Category archive

Partiti da incubo

Perché sono tutti uguali. O quasi.

Posted on in Partiti da incubo

Tornano le Province: Di Maio sbrocca (ma i suoi erano d’accordo)

Ogni giorno ce n’è una. Lega e Cinquestelle hanno litigato sul ritorno delle Province. La Lega apre, sostenendo che quegli enti sono necessari perché garantiscono servizi ai cittadini. I Cinquestelle rispondono che non se ne parla. E rilanciano le loro tradizionali battaglie anticasta. Segue una nuova scarica di tensioni a distanza tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Keep Reading

Posted on in Partiti da incubo

Ansia & disagio. Perché Di Maio ce l’ha tanto con Salvini

La terapia per il vice premier non si vende in farmacia. E’ al Viminale. Giggino attacca tre volte al giorno Matteo Salvini. Prima e dopo i pasti. Dare addosso al ministro dell’Interno è una valvola di sfogo. E’ terapeutico. Perché a torto (o a ragione, punti di vista), Di Maio considera il leader leghista la ragione del suo prematuro tramonto politico. Keep Reading

Posted on in Partiti da incubo

I grillini interrogano Siri. 4 domande e una richiesta (dimissioni)

Il registro è lo stesso che usava Repubblica con Silvio Berlusconi: inseguire l’ex premier con una serie di domande. Dieci. I grillini, data anche la sproporzione tra i due personaggi, con Armando Siri si fermano a quattro. E sono i quesiti che il Blog delle Stelle propongono al sottosegretario leghista, indagato per corruzione, chiedendone contestualmente le dimissioni. Keep Reading

Posted on in Partiti da incubo

Papà Di Maio dichiara 88 euro lordi all’anno (ma ci pensa mammà)

La Pomigliano dinasty è una storia di matriarcato. E’ mamma Di Maio che manda avanti la famiglia, mentre papà Antonio incassa appena 88 euro lordi all’anno. Questa e altre perline sono contenute nelle dichiarazioni dei redditi dei componenti del governo gialloverde appena depositate a Palazzo Chigi. Si scopre, per esempio, che l’impegno istituzionale non è un buon affare per gli avvocati Giulia Bongiorno e Giuseppe Conte. Keep Reading

Go to Top