Salvini

Val d’Aosta in mano alla ‘ndrangheta 🗻 Si rivota: Salvini sogna la Regione n. 12

4 mins read
Val d'Aosta

Una brutta storia di ‘ndrangheta decapita la giunta della Val d’Aosta. Antonio Fosson, indagato dalla Dda di Torino per scambio elettorale politico-mafioso, nell’ambito di un’inchiesta sul condizionamento delle elezioni regionali del 2018, lascia l’incarico. La mafia calabrese ha messo le radici anche lungo il confine, dopo aver permeato tutte le Regioni del Nord. Lo schema

Tre senatori 5s vanno con la Lega 👋 E l’ex ministro Trenta annuncia un dossier su Casaleggio 🙈

4 mins read

Tre senatori grillini passano con la Lega, mettendo nei guai la maggioranza a Palazzo Madama. “Ed è solo l’inizio”, dichiara Matteo Salvini salutando l’arrivo di Francesco Urraro, Stefano Lucidi e Ugo Grassi. Sono gli stessi che mercoledì avevano votato contro la risoluzione pro Mes, ribellandosi agli ordini superiori. “Voltagabbana!”, li maledice Di Maio, “quanto cosa

Tornano le Province: Di Maio sbrocca (ma i suoi erano d’accordo)

5 mins read

Ogni giorno ce n’è una. Lega e Cinquestelle hanno litigato sul ritorno delle Province. La Lega apre, sostenendo che quegli enti sono necessari perché garantiscono servizi ai cittadini. I Cinquestelle rispondono che non se ne parla. E rilanciano le loro tradizionali battaglie anticasta. Segue una nuova scarica di tensioni a distanza tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Ansia & disagio. Perché Di Maio ce l’ha tanto con Salvini

6 mins read

La terapia per il vice premier non si vende in farmacia. E’ al Viminale. Giggino attacca tre volte al giorno Matteo Salvini. Prima e dopo i pasti. Dare addosso al ministro dell’Interno è una valvola di sfogo. E’ terapeutico. Perché a torto (o a ragione, punti di vista), Di Maio considera il leader leghista la ragione del suo prematuro tramonto politico.

I grillini interrogano Siri. 4 domande e una richiesta (dimissioni)

6 mins read

Il registro è lo stesso che usava Repubblica con Silvio Berlusconi: inseguire l’ex premier con una serie di domande. Dieci. I grillini, data anche la sproporzione tra i due personaggi, con Armando Siri si fermano a quattro. E sono i quesiti che il Blog delle Stelle propongono al sottosegretario leghista, indagato per corruzione, chiedendone contestualmente le dimissioni.

I grillini salvano Salvini ma affondano Rousseau: “Costa 1mln e non funziona”

7 mins read

Vince il no all’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini. I supporter grillini sostengono che il ministro dell’Interno fece gli interessi del Paese e non sequestrò i migranti come ritengono i giudici catanesi. Il 59 per cento la pensa così.