Don Salvatore Conte premier

“Mollalo!”. Gli alleati provano a rompere il patto Salvini-Di Maio

Forza Italia è tutta un “Matteo lascia stare Di Maio e torna da noi”. All’ennesimo rinvio su premiership e programma, gli azzurri iniziano a vedere crepe nella granitica certezza di Salvini. Quella di portare a compimento il patto gialloverde. La strada è sempre più in salita. E allora i forzisti invitano l’alleato a fare marcia indietro. “Tempo scaduto, basta giocare con le istituzioni”, dice Sestino Giacomoni. “Le distanze tra Lega e Cinquestelle sono ben visibili”, concorda Mariastella Gelmini, “noi avevamo messo in guardia Salvini”. L’esecutivo con i grillini non si può fare, concorda Stefano Parisi, il leader del Carroccio è “ancora in tempo, non snaturi la Lega e le aspettative dell’elettorato di centrodestra”.

Salvini al tavolo del programma Twitter@lumorisi

Silvio Berlusconi è un po’ arrabbiato con l’alleato. Va al Quirinale dicendo di rappresentare tutto il centrodestra, ma poi non aggiorna tempestivamente Arcore su quello che sta succedendo nelle riunioni-fiume con i pentastellati. Su quali temi siano stati inseriti nel contratto di governo e su quali nomi si stia ragionando nella scelta del presidente del Consiglio cosiddetto terzo. “E’ assolutamente anomalo quello che stanno facendo”, ha commentato il presidente di Forza Italia con i suoi, “ma quando mai si scrive prima il programma e poi si sceglie il premier?”.

Salvini al Pirellone Twitter@lumorisi

Questo ribaltamento dei tempi è all’origine del (quasi) fallimento dell’asse tra populisti, secondo Berlusconi. “Sono dei ragazzi, sono inesperti e sprovveduti. Ben presto, quando avranno finito di giocare con le istituzioni, lasceranno il campo a noi, gente d’esperienza”. In ogni caso, l’ex premier ha chiesto ai suoi di non attaccare la Lega. Invita tutti ad aspettare per vedere come va a finire questa storia, di cui già intravede il finale complesso. Il Cavaliere si è imposto il silenzio. Spera che il leader del Carroccio apra gli occhi da solo. La voglia di protagonismo di Di Maio non si può tenere a bada, riflette Silvio, alla fine farà venire giù tutto.

Rispondi

Previous Story

Silvio sfotte Salvini: "Povero Matteo, al tavolo della trattativa con Rocco Casalino"

Default thumbnail
Next Story

Con Berlusconi di nuovo in campo Forza Italia non ha più paura del voto anticipato

Latest from Politica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: