Berlusconi tattoo (Instagram)

Il deputato 5S preferisce cazzare la randa. Il Cav al suo posto

Silvio Berlusconi è già in Sardegna per le vacanze. E potrebbe rimanerci. Non a Porto Rotondo, ma nel collegio Cagliari 1, dove prossimamente si voterà per le elezioni suppletive. Il Cav ha già annunciato l’intenzione di presentarsi alle elezioni europee come capolista di Forza Italia in Campania e nelle Regioni del Sud. A breve, però, si materializzerà l’occasione per tornare in Parlamento. Quello di Roma. Alla Camera. Dove il deputato Andrea Mura ha annunciato l’intenzione di volersi dimettere. L’esponente dei Cinquestelle è stato eletto in un collegio uninominale. In questo caso, la legge prevede che si proceda a nuove elezioni per l’indicazione del sostituto.

EFFETTI DELLA CONDANNA

Come è noto, il leader di Forza Italia non era in lista alle ultime Politiche per effetto della legge Severino, norma che impedisce ai condannati con sentenza passata in giudicato di candidarsi per i successivi sette anni. Nel frattempo, però, il Tribunale di Milano ha concesso la riabilitazione all’ex presidente del Consiglio. La sua fedina penale è tornata pulita. E, prima ancora di attendere la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, Silvio è tornato leader politico a tutti gli effetti.

CERCASI VOLONTARIO

All’inizio si era valutata l’ipotesi di far dimettere un fedelissimo per lasciare il seggio al presidente di Fi. Poi, siccome il Cav non voleva fare dispetto a nessuno dei suoi, la soluzione era stata accantonata.
Adesso è capitato il “caso Mura”. Skipper e vincitore di regate, il deputato pentastellato ha dato subito segnali di insofferenza, preferendo la vela al Transatlantico. La legislatura è appena cominciata, ma il deputato cagliaritano è risultato assente a ben 289 votazioni. Aveva provato a difendersi spiegando che si poteva fare politica anche cazzando la randa. Luigi Di Maio, però, non l’ha presa bene e l’ha fatto espellere dal gruppo parlamentare M5s.

MEGLIO CAZZARE LA RANDA

Venerdì l’epilogo. Mura ha inviato una lettera al presidente Roberto Fico annunciando le sue dimissioni. “Ho saltato solo sette sedute”, si è giustificato stavolta adducendo problemi di salute. “Il Movimento ha usato la mia popolarità di sportivo, non mi ha difeso e mi ha scaricato”, è stata l’autodifesa, “torno a essere un cittadino comune come sono sempre stato, torno nel mio mondo, allo sport e al mare”. Finirà in tribunale. Mura vuole tutelare la sua immagine e anche Di Maio ha intenzione di denunciarlo per danno di immagine.

SARDI DI FINE STAGIONE

Scontato dunque che la Camera, ad ampia maggioranza gialloverde, confermerà le sue dimissioni. E Berlusconi ringrazia. Perché questa è proprio l’occasione che Silvio stava aspettando per rientrare a pieno titolo nella politica romana. In una Regione, oltretutto, con cui ha un rapporto speciale. Da anni l’ex premier trascorre le sue ferie estive in Gallura, nella sua tenuta di Villa Certosa. In Sardegna il Cav ha organizzato vertici internazionali (con Vladimir Putin, per esempio) e ospitato Capi di Stato. Insomma, sarebbe un candidato tutt’altro che paracadutato.

Rispondi

Previous Story

Addio Forza Italia: i "signori delle preferenze" in fuga verso la Lega

Next Story

In Forza Italia nasce la corrente Forza Salvini: "Il leader è Matteo"

Latest from Partiti da incubo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: