Gazzetta Ufficiale

Il Cnel è vivo e combatte con noi: Mattarella firma 62 nuove nomine

Doveva essere cancellato con il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Ma quel voto è stata la disfatta dei suoi promotori e il Cnel ha prosperato, redivivo, sulle macerie del renzismo. Il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro. Un organo consultivo infilato nella Costituzione del ’48 e che non è mai servito a una beneamata cippa. All’interno siedono sindacalisti e rappresentanti di varie categorie. La notizia? E’ che l’organo è vivo. Pulsante. E lotta insieme a noi. Dalla lettura della Gazzetta Ufficiale scoviamo la pubblicazione di 4 decreti firmati da Sergio Mattarella: al Cnel arrivano 48 nuovi rappresentanti delle categorie, 6 nuovi componenti e 8 esperti. Champagne.
[pdf-embedder url=”https://www.salvatoredama.it/wp-content/uploads/2018/05/Cnel.pdf”]

Rispondi

Previous Story

Niente tagli ai vitalizi. E allora i 5s fanno strage di portaborse: 42 licenziati e 87 esodati

Next Story

Salvini o Tafazzi: per il contratto di governo 1 leghista su 3 è ineleggibile

Latest from Dossieraggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: